Orari:

Lunedi

Sportello casa 18/20

Mercoledi

Apertura 18/23

Giovedi

Apertura 18/23

Aperitivo + djset

Venerdi

Apertura 18/23

Sabato

Apertura 18/23

Domenica

Apertura 18/23

“STRIKERS – VIAGGIO IN IRLANDA DEL NORD TRA GEORGE BEST E BOBBY SANDS” di Alessandro Colombini

Strikers non è un libro che parla solo di calcio, anzi. Il pallone, per certi versi, è secondario nella narrazione di Alessandro. Strikers è un viaggio di formazione, un reportage dell’autore che ci accompagna nella sua scoperta dell’Irlanda del Nord: tra murales colorati, birre scure e confini opachi. Che il calcio sia la cartina tornasole di tensioni sociali non lo scopriamo certo oggi, ma Strikers riesce a farci capire le contraddizioni di una terra da sempre divisa: dalla nascita del Derry all’epopea del Belfast City; dal derby di Glasgow al suo corrispettivo nordirlandese; dalle cicatrici mai rimarginate del Bloody Sunday al rifiuto di indossare il poppy di James McClean.

Se cercate una narrazione oggettiva, probabilmente questo libro non fa per voi. Strikers è dichiaratamente schierato, e l’autore non ne fa mistero. L’impressione è che anzi le sue convinzioni escano rafforzate dal viaggio, e che metterle per scritto sia stato quasi il modo per fissare e condividere i suoi pensieri. Strikers è un taccuino di appunti, che unisce la cronologia che trovate su Wikipedia ai racconti che sentireste in un pub di Belfast.

In Irlanda calcio, politica e società sono un legame inscindibile. O forse è così dappertutto, e quei confini opachi raccontano la realtà più chiaramente di quanto facciano i nostri giornali.

Non è stato inserito ancora nessun commento. Inizia tu!

Inserisci un commento


Current day month ye@r *