Orari:

Lunedi

Sportello casa 18/20

Mercoledi

Apertura 18/23

Giovedi

Apertura 18/23

Aperitivo + djset

Venerdi

Apertura 18/23

Sabato

Apertura 18/23

Domenica

Apertura 18/23

Da questa sezione in poi potrete vedere gli eventi tenutesi a Barrio. Se servono informazioni o volete documentari, libri già presentati contattateci senza problemi!!!

Proiezione del documentario “THE SQUARE ” di Jehane Noujaim, la piazza che ha acceso la scintilla della Primavera araba.

Documentario su Gaetano Bresci “Colpo al cuore morte non accidentale di un monarca”

 

Presentazione del documentario “Fermarci è impossibile. Cronaca di una lotta” a cura del centro sociale torinese Askatasuna e del Comitato di Lotta Popolare di Bussoleno. Un contributo che ripercorre gli ultimi anni di lotta del movimento NoTav contro la realizzazione della linea ad alta velocità Torino-Lione.
Il video racconta gli avvenimenti più significativi che vanno dal 2010 al 2013 con l’obiettivo non solo di raccontare un pezzo di storia dal punto di vista dei No Tav, ma anche di cercare nei limiti del possibile di offrire un controcanto alla narrazione ufficiale proposta da massmedia/questura/partiti/procura, sintetizzabile nell’equivalenza “No tav = Terroristi”. A tale equivalenza il Movimento No Tav ne oppone un’altra sintetizzabile nella formula “No tav = Resistenza”. Continua a leggere »»

OfficinaMultimediale presenta il progetto audio/visivo STORIE OPERAIE

(…) La memoria del passato, qualsiasi memoria, non sostituisce la comprensione del presente, non induce di per sé ad operare a reagire, a coalizzarsi per non rassegnarsi. Tuttavia è straordinario scoprire, una volta abbattuto quel muro, quella nebbia che impedisce di vedere ciò che accadde -anche a chi ne fece esperienza- ebbene scoprire che ‘mutatis mutandis’ le versioni del mondo che confliggono, si assomigliano straordinariamente benché i luoghi, le condizioni di quel conflitto siano radicalmente mutati.
Non c’è nulla più del racconto diretto di una esperienza di vita, di più racconti intrecciati tra loro a ricostruire un contesto, il tessuto di una intera realtà, che induca a conoscere, a comprendere a risvegliare nel presente sensazioni, sentimenti e punti di vista intimamente connessi ad esperienze, sentimenti e riflessioni di un tempo passato. (…) Continua a leggere »»

Un documentario che la racconta le storie, i volti e gli ostacoli di un mercato itinerante: parla di cibo sano, di sapere contadino, di legalità e diritti.

La demolizione di una vecchia fabbrica alla periferia di Bergamo riporta alla luce la storia di una vittoria operaia. Nel 1974, in piena crisi economica, alla Filati Lastex viene licenziata la metà dei dipendenti.

La fabbrica viene occupata e, dopo mesi di lotta, gli operai dimostrano che la crisi è solo un pretesto per chiudere e portare la produzione in Malesia, dove il lavoro costa meno.

Gli enti locali acquistano la fabbrica, per proteggere il posto di lavoro dei 300 dipendenti e riavviare la produzione.

Oggi, a fabbrica demolita, questa storia viene raccontata dai ricordi dei protagonisti della lotta, dalle fotografie e dalle voci degli stessi occupanti registrate durante la vertenza.

La Filati Lastex è stata un simbolo delle lotte per il lavoro nella Bergamo del 1974, per il consenso costruito attorno alla vertenza e perché, dopo quasi otto mesi di occupazione, gli operai hanno vinto.

Bergamo, oggi irriconoscibile, torna ad essere una città di fabbriche e di operai.

All’indomani dal corteo per chiudere il CIE di Ponte Galeria, in anteprima a Bergamo il primo documentario girato all’Interno di un Centro di Identificazione ed Espulsione.

EU 013 L’ultima frontiera
Italia, 2013. 62min
Soggetto e realizzazione: Raffaella Cosentino e Alessio Genovese / Fotografia: Bruno Fundarò / Presa Diretta: Andrea Colaiacomo / Montaggio: Dario Indelicato / Musiche originali: Alessandro Librio / Sound Editor: Gianluca Stazi / Grafica: Matteo Mangonara Continua a leggere »»

Un incontro che parlerà di come Bergamo è cambiata. Di quello che era e quello che è oggi il suo Movimento, di come si è evoluta l’informazione e il modo di comunicare dai tempi della tecnologia analogica fino ad arrivare a Indymedia. Un incontro per conoscere fatti, eventi e altre fasi cruciali per le lotte bergamasche che i più giovani non conoscono. Un confronto tra i conflitti odierni e quelli dei primi spazi sociali bergamaschi e delle mobilitazioni nazionali e internazionali che hanno caratterizzato gli anni ’90 e l’inizio degli anni Duemila. Tramite testimonianze video, fotografie, volantini e manifesti, una ricostruzione narrativa e critica di quello che è stato il movimento bergamasco dalle occupazioni delle scuole di metà anni novanta alle occupazioni dei primi spazi sociali e di conflitto, fino ad arrivare alle azioni e alle campagne il cui apice sarà quella 052. Continua a leggere »»